martedì 28 febbraio 2012

Terza eta' online: corsi per gli anziani per imparare a utilizzare il computer e internet

Internet per gli anziani è più facile: gli over 65 possono imparare a usare il computer con i corsi gratuiti del progetto ‘TEO’ (Terza Età Online) promosso dalla Provincia di Roma in collaborazione con la Fondazione Mondo Digitale e cofinanziato dalla Regione Lazio.



A formare i loro nonni saranno i ragazzi delle scuole, che diventano tutor in mini lezioni che avranno come obiettivo insegnare agli anziani come ricercare sul web i servizi online della Pubblica Amministrazione, l’orario di un treno o di uno spettacolo o in che modo aprire un account di posta elettronica. Una volta che gli anziani hanno finito il corso a scuola e acquisito le competenze informatiche, possono poi diventare ‘Volontari della Conoscenza’ e aiutare a loro volta altri coetanei a utilizzare i servizi online.

La Provincia di Roma ha portato computer, e connessione internet ADSL in tutti i centri anziani, installando anche gli hot spot per la connessione a internet senza fili grazie a Provincia Wi-Fi.

I corsi si svolgono nelle aule informatiche di 10 scuole pilota del territorio e per ogni scuola che aderisce all’iniziativa vengono selezionate classi composte da 20 anziani. I docenti saranno i ragazzi delle scuole coordinati da un insegnante esperto in informatica.

Il programma del corso fornisce l’abc del computer, dall’accensione alla navigazione in Internet con la presentazione delle varie periferiche collegabili al pc, (fotocamera, scanner ecc.) e aiuta a familiarizzare con le nuove tecnologie della comunicazione (telefonia mobile, tv digitale terrestre, iPod, Iptv ecc.), con i social network e i servizi online.

La durata del corso gratuito è di 30 ore e in occasione dell’ultima lezione il corso si trasferirà al Centro Anziani per animare l’Internet Corner.

‘Teo’ è anche un modo per combattere l’isolamento e la solitudine degli anziani e per la creazione di una loro comunità virtuale sul web, proponendo un modello di volontariato fondato sullo scambio di conoscenze. Per sensibilizzare gli anziani del territorio alla conoscenza e all’uso del pc e di Internet saranno inoltre organizzati eventi pubblici nelle piazze del territorio.

In Italia, infatti, sono ancora molti i cittadini in ‘digital divide’, cioè che non hanno accesso al web mentre il 40% delle famiglie non lo utilizza proprio perché ne ha una scarsa conoscenza.

LE SCUOLE E I CENTRI ANZIANI COINVOLTI:

Scuola media statale “E. Majorana” di Roma
Istituto d’istruzione superiore “S. Aleramo” di Roma
Liceo scientifico statale “F. D’Assisi” di Roma
Liceo classico statale “Socrate” di Roma
Istituto d’istruzione superiore “Grottaferrata” di Roma
43° Circolo didattico “A. Manzoni” di Roma
Istituto d’istruzione superiore “P. Baffi” di Fiumicino
Istituto tecnico industriale statale “G. Marconi” di Civitavecchia
3° Circolo didattico “Villanova di Guidonia”
Scuola media statale “Velletrano” di Velletri

I corsi riguarderanno 36 centri anziani allestiti grazie  a Provincia Wi-Fi con gli internet corner, di cui 19 a Roma e 17 in provincia.

Zingaretti ha poi annunciato che la Provincia farà un altro bando per i Centri anziani. L’obiettivo è quello di finanziare microprogetti, anche da 5-10mila euro, per rimettere a posto ad esempio il campo di bocce o comprare televisori. "Non si può continuare - ha proseguito il presidente della Provincia di Roma- a tagliare all'infinito sulle politiche sociali. Nelle grandi città non si può non capire che luoghi di aggregazione come i Centri anziani sono fondamentali per la qualità della vita. Un quartiere senza Centri anziani, non vivo, senza cultura diventa un quartiere dove le persone non si conoscono".

"I Centri anziani - ha detto l’assessore alle Politiche Sociali, Claudio Cecchini - sono una realtà molto importanti del nostro territorio. Tra Roma e provincia ce ne sono 383, e sono non solo luoghi di incontro, socializzazione e coesione sociale, ma anche propulsori di iniziative, oltre le classiche carte e uncinetto”.